Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[Tanaquil] Alla ricerca di Rattorandagio!
#1
"Trovare un assassino è sempre dura,
ma un assassino professionista non è che spunti fuori come un fungo.
Per di più uno con un intelligenza fuori dal comune,
una propensione allo sporco e il turpiloquio,
unito ad eccessi di ira per il minimo motivo.
Come minimo si era nascosto non bene, di più
e questa città sembra troppo piccola rispetto ad Athkatla per uno come lui.
D'ogni modo potrebbe anche essersi adattato alla grande,
l'importante evidentemente per lui è non farsi trovare.
Oppure ci sono altri fuggiaschi del clan?
Si è costruito una banda o si è unito a qualche organizzazione?
Oppure le cose gli son andate male e si ritrova in un fosso?
Magari l'ha scelto come casa, un nome un programma...
Devo scoprirlo. Devo scoprire dove è andato a cacciarsi quel bastardo."
Tanaquil

Ricordate, è tutto permesso.
Ci sono tre modi di vincere:
1, l'avversario va KO;
2, l'avversario abbandona e grida "Maté!", che vuol dire pietà;
3, buttare giù lo stronzo dalla pedana.
Cita messaggio
#2
I primi giorni erano passati senza problemi di sorta, non fidandosi ad avventurarsi per le Valli da sola, aveva fatto conoscenza degli avventurrieri locali.

Tra questi spiccavano Ariah di Mielikki e Schecht, che aveva detto di esserne il paggio.
Così facendo aveva avuto modo di visitare il santuario di Mielikki poco vicino Ashabenford.

Oltre i primi due, c'era Ronda. Non si sa per qual motivo la donna aveva voluto dargli qualche dritta. Le aveva ispirato simpatia quell'umana dal sorriso plastico quando minacciava. Però aveva avuto il pregio di risolverle molti problemi in una sola chiacchierata. Aveva così un punto di partenza per le sue ricerche. Però avrebbe dovuto pazientare per ottenere le informazioni che voleva.

Era già a corto di denaro, ma c'era Derek Bruenor di Hap che l'avrebbe assunta.

Poi seguendo l'hin Urdo Troubletrotter, il capo paggio a quanto pareva, e la bionda scottata, andò per la prima volta in esplorazione.
A quanto pare avrebbe dovuto mostrare presto cosa sapeva fare una monaca del Vecchio Ordine...

[Immagine: 28a3lhz.jpg]
Tanaquil

Ricordate, è tutto permesso.
Ci sono tre modi di vincere:
1, l'avversario va KO;
2, l'avversario abbandona e grida "Maté!", che vuol dire pietà;
3, buttare giù lo stronzo dalla pedana.
Cita messaggio
#3
"Partecipai ad una spedizione nella Terra delle Bestie.
Non sapevo perchè, ma c'era qualcosa che non tornava.
Il goblin sull'albero, il cadavere sulla torre.
Prima che potessimo riparare in una zona fortificata ci sarebbe voluto sangue versato e fortuna.
Avevo già visto quelle creature in precedenza.
Una volta. Per caso.
Una sola di quelle creature e mi son ritrovata a terra a sfrigolare.
Il vecchio mago li aveva chiamati Ankheg.
Ma non ne avevo mai visti così tanti.
Senza la compagnia di quei due sacerdoti e di quel guerriero non sarei scampata alla morte."



Beltane

Tanaquil si recò ad Hap, dove si stava per tenere la festa di Beltane.
A quanto pare Derek Bruenor avrebbe pagato denaro contante alle guardie extra da lui fornite.
Una volta arrivata nella cittadina in fermento, le venne indicato Derek Bruenor che sancì le regole dell'ingaggio.

Non le andava poi male, tra una guardia e l'altra poteva riempirsi di pollo fritto e birra come tutti i festanti.
Poteva succedere di tutto e infatti loro che erano di guardia girarono a lungo attorno al villaggio in cerca di pericoli.
Che non ci furono, più importante fu quello che accadde al centro del borgo a quanto le sembrava...
Tanaquil

Ricordate, è tutto permesso.
Ci sono tre modi di vincere:
1, l'avversario va KO;
2, l'avversario abbandona e grida "Maté!", che vuol dire pietà;
3, buttare giù lo stronzo dalla pedana.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)