Racconti delle Valli - Server Italiano di NWN2

Versione completa: Voci da Battledale
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6
Sembra che ad Hap sia cominciata la costruzione di un edificio piuttosto grande, poco fuori dai confini del villaggio. Ai curiosi che chiedono di cosa si tratti gli operai rispondono che si tratta della sede di una nuova compagnia mercenaria, le Lame d'Argento.
Alcuni viandanti lungo la via oscura, tra Essembra ed Ashabenford, raccontano di attacchi da parte di creature non morte durante il loro viaggi. Le autorità delle due città raccomandano di mettersi in viaggio solo durante le ore diurne, essendo gli attacchi avvenuti in zone dove non sono previsti pattugliamenti.
Pare che gli eventi misteriosi che stanno caratterizzando il periodo abbiano colpito anche Battledale.

Un gruppo di avventurieri racconta di essere rimasti intrappolati la notte appena passata in una vecchia minera in disuso sul limitare delle colline di Hap. Durante la prigionia sono stati perseguitati da strane apparizioni che li hanno portati al limite della follia. Non vogliono parlare in alcun modo di cosa hanno visto e si preparano a lasciare le valli.

Il fabbro di Essembra, comunque, è rimasto stupito dell'alta qualità dei metalli che hanno recuperato da quella vecchia miniera. Pare che alcuni di essi non siano stati riconosciuti da lui o dai sacerdoti del tempio di Gond.

Nonostante la paura, quindi, il gruppetto pare abbia recuperato una piccola fortuna.
Sembra che la sede della gilda mercenaria installatasi vicino Hap, Le Lame d'Argento, sia stata finalmente completata. Alcuni abitanti del paese, memori degli avvenimenti di qualche anno prima, mormorano che scegliere di costruire fuori dal centro cittadino sia stata una scelta avventata. Altri ribattono dicendo che comunque il centro cittadino non è che sia mai stato particolarmente sicuro.
Un uomo massiccio in vesti logore è stato scortato dentro l'enclave da due soldati Thayan. La camminata rassegnata e lo stretto marcamento a vista fanno pensare che non ci sia andato di sua spontanea volontà, qualcuno vocifera possa essere uno schiavo, come da usanza tipica del loro paese.
Il ricco mercante Raimundo Arentano di Saerloon è stato derubato di tutti i suoi averi, compreso un preziosissimo zaffiro nero stellato, durante la notte in locanda. Il pover'uomo è stato ritrovato sul letto in stato confusionale e in mutande... letteralmente.
Sembra che, qualche giorno fa, nella locanda dell'Occhio Vigile di Essembra si siano verificati dei disordini. Pare che tre mercenari, appartenenti al gruppo delle Lame d'Argento, abbiano attaccato e ucciso un uomo in seguito a un furto perpetrato da costui nei loro confronti. Sembra che nella fuga il ladro si sia lanciato da una finestra, rompendola, e sia poi stato ucciso a colpi di mazza.

Il locandiere lamenta rumorosamente il fatto che nessuno si sia ancora offerto di rimborsargli il costo della finestra rotta.
Sembra che, nei dintorni dell'Abbazia, i tempussiani stiano facendo erigere un'arena temporanea per il torneo che si terrà a breve.
L'enclave thayan rilascia una dichiarazione per accogliere l'arrivo del quarto mago rosso a Essembra, il maestro di trasmutazione Terkhan Hamazuul, con un annuncio congiunto alla neonata scuola di magia Dennin. Hamazuul, che ricopre il grado di nishkir (ricercatore di creature magiche) e che in patria ha già firmato numerose pubblicazioni a riguardo, sarà anche insegnante occasionale di teoria della ricerca.
Le nozze di Darylia Dennin e del lord vassallo di Hap Garlak Sturnn si sono finalmente tenute ad Hap. Sebbene la cerimonia sia stata condotta in forma privata, per le strade vi sono state danze, giochi e acrobazie di saltimbanchi e menestrelli, e a ogni famiglia è stato donato un ricco cesto di derrate alimentari. Sembra che la sposa fosse splendida e vestita di rosso. Agli occhi delle comari adesso si apre un'altra stagione: gli occhi di tutti sono puntati sulla snella vita di Darylia, attendendo che si allarghi in una gravidanza per dare ad Hap uno dei suoi pochi, pochissimi bambini.
Pagine: 1 2 3 4 5 6